28 agosto 2005

Rientro tra pioggia e fumetti


Il rientro dalle vacanze è ancora sotto tono nei primi giorni. Il 90% dell'Italia è in ferie, e anche da oltre oceano i miei corrispondenti latitano. Sono quindi giorni buoni per radunare le idee, sbrigare un po' di arretrati... ma soprattutto per mettersi avanti con il principale impegno di questa stagione.... la stesura del programma editoriale dell'anno successivo. Sembra facile farlo, ma in effetti occorre prendere un fiume di informazioni (contratti e loro status, qualità e quantità del materiale disponibile, input dei diversi uffici marketing...) e assemblarlo in una serie di griglie excel che mese per mese elencano cosa uscirà nelle diverse linee di prodotto, e che formato avrà, e che prezzo. Moltiplicate per i quattro-cinque paesi supervisionati dalla mia redazione, e avete l'idea del "macello" che comporta questa stesura.

Domani tra l'altro ci sarà la nostra seconda "editorial retreat", 12 ore con tutti gli editor dei diversi paesi, per riflettere sul programma Marvel 2006 e su come e cosa pubblicare. Per prepararmi, il week end è stato totalmente all'insegna della lettura (complice un fortuito maltempo...). Mi sono fatto una full immersion negli albi Marvel degli ultimi mesi, andandomi a leggere anche le serie lasciate da parte, per avere una visione limpida e con cognizione di causa di tutto, da GRAVITY a MACHINE TEEN, dagli ottimi crossover di HOUSE OF M (che mi appassiona come pochi altri eventi del genere) fino alla recente BLACK WIDOW.
Devo dire che ho letto delle cose tutte interessanti se non ottime, e anche le serie che è impossibile o quasi pubblicare (personaggi sconosciuti, autori sconosciuti) hanno una loro dignità, e sarebbe bello trovare una formula per poterle comunque tradurre. Per esempio, la saga di AMAZING FANTASY con Scorpion, è carina, ma dove diavolo può essere collocata? Non nel solito UOMO RAGNO, che poi altrimenti diventa la pattumiera del programma editoriale. Ecco, magari pensando che da lì partono una serie di fili narrativi collegati a HOUSE OF M, si potrebbe fare un MONSTER di House of M con dentro questa saga e magari DISTRICT X, altro "pezzo" del mosaico di HoM che altrimenti rischia di restare inedito.

La cosa migliore letta: DECALOGUE di Daredevil, by Bendis. Non so cos'abbia quell'uomo, ma riesce a scrivere con un'intensità che toglie il respiro, e con delle idee così nuove e sconvolgenti che fanno accapponare la pelle. Non mi stupisce che oggi sia lui il demiurgo del Marvel Universe, che può fare e disfare personaggi (l'ultima superstar rilanciata pare sarà Spider Woman, dopo Sentry, Cage, i Vendicatori). Beh, il suo Occhio di Falco dentro PULSE (un crossover con HoM) è a dir poco da mozzare il fiato, raramente avevo letto niente di più coinvolgente (ci sarebbe anche l'aneddoto che ho contribuito a far sì che i capelli di Clint Barton appaiano corretti nella storia, ma lo spiegherò un'altra volta...).

1 commento:

Juan Carlos ha detto...

espero que en España veamos House of M en su totalidad y que podamos leer Gravity, District X pero Machine Teen, no tiene muy buena pinta, no?