13 febbraio 2006

Luna pienissima...


coldmoonlight2
Originally uploaded by quiksan.
Fine settimana con la luna piena, e inizio settimana più o meno nello stesso mood. Sono i giorni dell'inverno che preferisco: il sole, una luce incredibile, freddo ma non troppo. Sabato e domenica notte poi, la luna piena era così luminosa che in campagna si vedeva tutto, era come essere durante un'eclisse. Le colline. Il crinale della Flaminia Minor dall'altra parte della valle. Gli alberi.
La settimana lavorativa è iniziata davvero bene. Dopo quella passata, mezza influenza e mezza mega-kolossal-riunione-Panini, sono tornato a fare quello che preferisco... progettare, pianificare, ideare nuove proposte. Ho per me mani un progetto bellissimo in Brasile, dove Panini Comics è ormai il principale editore di fumetti USA e aspira a diventare il principale publisher in senso assoluto. Sto cercando di far decollare Panini Comics in Argentina, nonostante le difficoltà di questo paese così problematico. Sono alla stretta finale per un paio di contratti di DVD nipponici davvero importanti. Stiamo lavorando all'editing finale dei disegni di Saudade, la graphic novel di Wolverine firmata da Morvan e Buchet. Stiamo finalizzando la presenza a Cartoomics di un autore Marvel bravo e importante. E poi tante altre cose, piccole e grandi.

Adesso me ne sto qui, stanchissimo, a scrivere sul letto, con la luna che si vede fuori dalla finestra, la gatta che dorme ai miei piedi, DESPERATE HOUSEWIVES che prosegue in salotto (ma questa puntata l'ho già vista). E sorrido pensando che venerdì, scendendo dalla macchina, alla periferia di Bologna, alle diciassette circa, ho sentito per la prima volta quest'anno, chiarissimo, il profumo della primavera.

8 commenti:

Giovanni O. ha detto...

La giornata sta finendo anche per me, e dopo aver tirato l'ennesima e ultima riga della gionata sul progetto di turno, finisco di ascoltare il nuovo cd dei Belle & Sebastian...mentre i miei due gatti dormono come ciambelle sul divanetto dello studio! Adesso a letto a leggere un libro che ho acquistato oggi: "Quell'anno a scuola" di Tobias Wolff. Ho già letto qualche pagina e sembra carino

Paolo ha detto...

Lieto per te, Marco...
Stamattina il termometro della mia macchina segnava i -6°.
Non immagini quanto stia aspettando anch'io di sentire QUEL profumo.

Piacere.

Botolo ha detto...

Grande Marco, siamo tornati ai vecchi temi e me ne compiaccio!

Marco, una curiosità: cosa consigli a uno come me che è in dubbio se collezionare comics in lingua originale o in italiano?!?

Pepito ha detto...

Ciao, Marco!
Di tutto il post, mi ha colpito la riflessione sull'Argentina, considerato che ci sono nato e che ogni tanto ci torno per vedere con piacere il parentame vario. Quest'estate sarò lì ad agosto, e spero di trovare una, seppur agli inizi, florida realtà editoriale PaniniComics per portarmi a casa qualche storia del Ragno come souvenir.

Grazie per quello che fate...
Continuate a migliorarvi! :)

Idras ha detto...

Ah, che cavaliere triste
in realtà avevo dato il cuore
alla luna
e la luna l'ho barattata col temporale
e il temporale con un tempo ancor meno normale
e il tempo stesso con una spada
che mi accompagnasse
fuori dei confini di quello che è reale.

VIKINGUR ha detto...

Come promesso eccomi per un veloce commento a V FOR VENDETTA (www.berlinale.de/en/programm/berlinale_programm/datenblatt.php?film_id=20060289) visto ieri alla proiezione stampa qui dal Festival di Berlino. Non avendo letto il fumetto non posso fare raffronti con quest'ultimo. Per cui mi limito a dire che a livello visivo e' ok. Un collega che invece il fumetto lo ha letto e' rimasto deluso dalla sceneggiatura sommariamente tagliata con l'accetta. E a tale proposito segnalo la critica uscita oggi su Variety giustamente intitolata "S for sorry adaption". Leggendola si viene inoltre a sapere che Alan Moore si e' pubblicamente dissociato da questa produzione oltre a far togliere il proprio nome dai crediti della pellicola. In Italia il film uscira' il 17 marzo per la Warner Bros. Buona visione.

Marco M. Lupoi ha detto...

Se collezionare in inglese o in italiano...??? Non so, io ho sempre fatto entrambe le cose, anche quando mi pagavo tutto con i soldi della mancetta e dei primi lavoretti.

Botolo ha detto...

Marco, ma in che senso collezionavi in tutte e due le lingue?!? Io intendo dire: se mi piace l'uomo ragno, me lo compero in originale USA o aspetto l'edizione Panini?

Ciao!!!