28 maggio 2006

Maggio mantovano


Mantova si presenta finalmente come la prima fiera capace di assurgere al ruolo di anti-Lucca, o meglio, di contro-Lucca, un evento fumettistico agli antipodi stagionali dalla manifestazione toscana, capace di raccogliere al suo interno - come Lucca - tutte le voci dell'editoria e del fandom. I locali sono belli e attrezzati, la posizione è facilmente raggiungibile, la città ha le dimensioni giuste e la "forma mentis" corretta, la direzione artistica e la promozione sono riuscite nell'intento di stilare un calendario impeccabile di mostre ed eventi, e di farne parlare un po' dappertutto.
Chiaramente è mancato un po' il pubblico, non è facile portare in una nuova convention alla prima edizione le decine di migliaia di lettori che raccoglie immancabilmente Lucca ogni anno. Direi però che almeno 10.000 persone alla fine avranno percorso le sale del Palabam nei tre fiorni della fiera, affollando soprattutto le signing sessions e le conferenze.

Scrivo queste righe dal nostro stand, alle 12.20 di domenica, prima di immergermi in una "no-stop" di incontri con il pubblico che inizierà alle 13.30 e si concluderà alle 18.30, poco prima della chiusura. Finora ho già partecipato a quattro "panels", uno con Manara venerdì e poi sabato uno su Marvel Italia e stamane su Planet manga. Il quarto, lo cito a parte, è stato un surreale incontro denominato "Cuore di China" come questo blog, una sorta di rivisitazione nostalgico-sentimentale di 21 anni di comics e avventure editoriali del sottoscritto. Dico surreale... perché lo abbiamo fatto in chiusura ieri, c'erano una dozzina di persone della redazione (grazie) e pochissimi lettori (ancora di più, grazie). Il prossimo incontro di questo genere lo farò per i 30 anni di carriera, giuro...

Che altro dire? Ah, ho visto X-MEN 3 venerdì sera, con Simone, Alex, Gianni e un bel pezzo di Pan Distribuzione. Bello, molto bello. Qualche pecca nel doppiaggio, un paio di note stonate nella sceneggiatura, ma nel complesso un film appassionante che ri-elabora il mondo mutante e le sue peggiori crisi per il grande pubblico. Forse allo stesso livello di X-MEN 2, il mio favorito di sempre.
Peccato solo essermi perso la "bonus scene" dopo i titoli di coda, che lascia aperta la porta a X-MEN 4. Vorrà dire che lo rivedrò presto in inglese...

8 commenti:

Tiri ha detto...

Concordo sulla tua analisi sulla fiera di Mantova, spero che il prossimo anno riescano a mantenere alto il livello degli ospiti.
Il terzo film degli X-Men non mi è piaciuto molto mi aspettavo qualcosa di più per il "grande finale",fortunatamente sono riuscito a vedere la "bonus scene", non credevo che i titoli di coda fossero cosi LUNGHI!!!!

finale80 ha detto...

cavoli, non sapevo dell'ulteriore tassello dopo i titoli di coda. Devo dire comunque che anche a me in certi punti il doppiaggio non ha convito,spece per una delle mutanti di cui non ricordo il nome (non sono un grande appassionato). Il secondo mi aveva coinvolto mooooolto di più. Ci avevo visto molta più passione. Anche il questo nuovo capitolo comunque non è che si scherzi (vedi jean quando si scatena o le fantastiche scene in cui ororo imita undertaker...chissà se si scrive così) però non è agli stessi livelli del due. Vi siete chiesti perchè i "nostri eroi" non siano in tenuta ufficiale?

pepito ha detto...

Ciao, Marco... CI siamo visti ieri in fiera e ti ho chiesto di Spider-Girl! Volevo chiederti anche di X-Men 3... Ma a quanto vedo ti è piaciuto... A me purtroppo no... Singer era sempre Singer... E questo Ratner non è minimamente all'altezza... Dicasi lo stesso per quella bestia di sceneggiatore... Il peggiore dei tre (e a scriverlo mi piange il cuore)... :(

Jeffrey ha detto...

Ciao, che dire, dovrò vedere sicuramente un'altra volta il film ma sono rimasto un pò male per quel che riguarda la regia. Sebbene la trama centrale fosse presente, tutti quei personaggi, la morte di alcuni, i drastici cambiamenti di altri e la mancanza assoluta di Nightcrawler hanno fatto si che rimanessi tra "l'urlo di Munch" e una bella mucca al pascolo. Comunque lo rivedrò (tanto no pago!!!), così come mi riproporro di visitare la prossima fiera di Mantova ( maledetto lavoro, maledetto casino in casa e maledetta situazione sentimentale!!!).
Che altro dire, uno spoilerino piccolo pèiccolo: sono rimasto veramente deluso della performance di Logan (soffre di e.p. o sono i graffi di Jean?) ma come dire....Wolverine è veramente il più umano di tutti!!!
Ciao. K.

DeathMASK ha detto...

Bhè che dire, sono uno dei pochi lettori (tra parentesi sono modenese) che ha assistito a "Cuore di China" e ne sono stato contento! Infatti ho chiuso bene la mia giornata di Sabato presso la fiera.
Per la manifestazione sono d'accordissimo con te e non posso che sperare in un ulteriore miglioramento in quella dell'anno prossimo!
Ciao Marco,
D.MASK.

Nomad ha detto...

Ahimè non ho potuto assistere a Mantova Comics (pur avendola molto pubblicizzata) e sapere che è riuscita bene aumenta il mio rammarico per l'assenza. Rimedierò l'anno prossimo. X-Men3 lo vedrò domani sera. Speriamo bene. Comunque grazie per la nota sul bonus finale. Aspetterò la fine dei titoli.

Rico ha detto...

definire X3 bel film è una roba di cui non mi capacito...esattamente come i primi due si tratta di roba inqualificabile, a meno di non andare al cinema per godere delle basette di wolverine o per paragonare il bianco dei capelli di tempesta con quello dei fumetti...
Perdipiu' il regista è il peggio (con mcg)offerto da holliwood negli ultimi anni.......
Veramente pessimo

Nomad ha detto...

Io non sono così severo, ma non posso certo dire che X3 sia un gran film. Pieno d'azione e poco di approfondimento. Brian Singer si fa sentire anche quando è assente (soprattutto).