25 maggio 2007

Impegno e disimpegno


House of the horrors
Originally uploaded by Rocco Palermo.
Sui quotidiani stanno comparendo una serie di articoli che annunciano che "il 70% degli Italiani è sfiduciato della politica". Dal mio micro osservatorio, fatto di trenta/quarantenni post-pseudo-para radical chic intellettuali sinistrorsi, direi che siamo più vicini al 100%.
Sarà la batosta dell'affossamento dei Dico in nome dell'integralismo vaticano.
Sarà ii parlamento nato dal "porcellum", nelle mani oggi di qualsiasi microranza di1-2-3 senatori a volta, una vera casta, che ingrassa se stessa e si riempie di privilegi.
Sarà la sensazione condivisa di degrado socio-estetico-culturale, che diventa fortissima appena si varcano le frontiere e si vedono le ondate di cambiamento in Spagna, Francia, un po' dappertutto in Europa...
Sarà il Partito Democratico, che è partito ma non sa dove andare, e che senza una patente di vera laicità e senza una sua identità innovativa non prenderà molti voti, sicuramente (e mi pesa dirlo) non il mio.
Sarà quel che volete, ma anche gli amici più fedeli alla linea, più politicizzati, con anni di voto a PCI-PDS-DS, si sentono come svuotati, e tante chiacchierate davanti a una birra o a un piatto di tagliatelle, finiscono un po' nello scoramento.

Si arriva persino ad invidiare Sarkozy, non perché piaccia quel suo fare un po' da ducetto, ma perché, porca miseria, in due settimane ha fatto il governo, dimezzato i ministeri, messo dentro il 50% di donne, ringiovanito la politica francese.

Davanti a tutto questo, c'è una cosa da fare e che va fatta: firmare per il referendum elettorale. E' qualcosa di così spaventoso per la classe politica, che si è eretta attorno a questo tema una cortina di silenzio mediatico. Non so se sarà questo il catalizzatore del cambiamento, ma se potrà contribuire a modificare gli equilibri ormai insopportabili di questo sistema, ben venga.

4 commenti:

Fabrizio ha detto...

Direi che il parlamento assomiglia sempre di più ad un ospizio. Tra un po' compariranno cartelli tipo:"adotta un politico fino alla fine dei suoi giorni (o dei tuoi...)"

Grossa tristezza.

Quando speri che BERTINOTTI faccia qualcosa di SINISTRA, inizi a chiederti di quanto abbiamo dovuto spostare la nostra linea maginot delle idee...
E poi leggi articoli di quel celebroleso di Giuliano Ferrara che dice che Berlusca era il nostro Sarcò e dovevamo tenercelo.

MACCHECCAVOLO! Ho 26 anni sono alla fine dell'università e mi dicono che devo già iniziare a pensare alla mia pensioneeeeee????

MA CHE CACCHIO DI PAESE è?

Casini, divorziato, con l'assistenza sanitaria parlamentare estesa ai conviventi. E mi va a predicare al family day contro i DICO...

MA CHE RI-CACCHIO DI PAESE è??????

Ho il timore che, alle prossime elezioni, chi distribuirà paletti di frassino al posto dei volantini vincerà.

Vota Van Helsing...

Fab

giacomo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
giacomo ha detto...

Se la Storia ci ha insegnato qualcosa è che, in questo paese, i Referendum sono pressocchè inutili (tranne che in un paio di occasioni...).

In ogni caso credo che continuare a ragionare con lo schema sinistra-destra sia assolutamente anacronistico, oltre che dannoso.

Il nostro parlamento è uno schifo generalizzato, ma del resto è l'epspressione di questo paese. Ne più, ne meno, con buona pace di tutti.

il.Benci ha detto...

"il 70% degli Italiani è sfiduciato della politica"


e il restante 30% sono politici...