01 dicembre 2006

L'autobus corto


Ho visto Short Bus, un film indipendente americano molto... stimolante, che parla delle vicende psico-sessuali di un gruppo di giovani newyorkesi che devono affrontare i loro problemi esistenziali e sessuali nella Grande Mela post 11 Settembre. La cosa che rende peculiare il film... è che le scene di sesso sono vere, totalmente esplicite, girate con uno spirito leggero, non greve, ma allo stesso tempo sono la cosa più hard mai vista al cinema in un film "normale".
Mi è piaciuto? Potete giurarci... In sala, il pubblico all'inizio era un po' shockato, ma alla fine è stato vinto dallo spirito coinvolgente del film, dalla bravura e dalla... spontaneità di attori e attrici, dei quali vediamo - sul serio - molto, molto di più di quello che si vede normalmente di performer hollywoodiani. Se avete 18 anni e la mente aperta, non perdetelo.

3 commenti:

Stefano Raffaele ha detto...

Ne stavo giusto parlando con amici, a cena, ieri sera!
John Cameron Mitchell è veramente bravo. Anche il suo primo film, pur essendo un musical, mi era piaciuto moltissimo.

Vittorio ha detto...

Lo vedrò.
Al cinema vidi un altro film con scene di sesso vere, fatte da giovanissimi, oltretutto...
"Ken Park". Fu abbastanza imbarazzante, ad ogni cambio di scena c'era sempre qualcuno che si alzava e se ne andava...

DITo' ha detto...

Ken Park e gli altri film di Larry Clark (Gummo e Kids) mettono a disagio, disturbano, intristiscono come possono mettere a disagio, disturbare o intristire Pasolini o Fantozzi.
Credo che Short Bus sia diverso. Me ne avevano gia' parlato entusiasticamente. Cerchero' di vederlo.

Paolo