08 luglio 2006

Oh, Monica...

A volte escono notizie sul lavoro che faccio la cui importanza non è facilissimo capire. Il caso esemplare è la news che annuncia l'acquisizione da parte del gruppo Panini dei diritti di Turma Da Monica per Brasile e Portogallo. Monica, chi era costei? diranno i miei 120 lettori. Se foste brasiliani, questa domanda non lo fareste. Monica è la protagonista di Turma Da Monica, la "banda di Monica", il gruppo di testate per bambini di maggior successo nel paese verdeoro. Creata dal disegnatore/sceneggiatore Mauricio De Sousa, questa bambina dal cuore d'oro e dalla forza sovrumana è un fenomeno editoriale che fa impallidire la Disney. Oltre 15 milioni di copie vendute ogni anno, un tasso di popolarità che è forse del 100%, parchi gioco, merchandising di ogni genere, serie animate e film animati. Figuratevi che Mauricio è così famoso che persino quando è stato rapinato a San Paolo, il ladro ha derubato sua moglie, ma non lui, dicendogli "Te no, Mauricio, sono un fan di Cascão", rivelando la sua passione per uno degli amichetti di Monica.
L'editore di Monica e delle altre riviste a fumetti del personaggio è da venti anni Globo (proprio loro, quelli della principale rete TV brasiliana, che tutti gli italiani della mia generazione ricordano dall'epoca delle telenovelas come Dancing Days e Agua Viva). Dopo un corteggiamento lunghissimo, in cui il sottoscritto ha giocato un ruolo non marginale, finalmente Mauricio ha deciso di "cambiare squadra" e di far entrare Monica, Cascão e gli altri nel mondo di Panini Comics, in Brasile e in Portogallo. Con questa partnership, Panini Brasile diventa il principale editore di fumetti del paese carioca, e probabilmente il principale o uno dei principali di tutta l'America Latina (e scusate se è poco). Diciamo che questa notizia è l'equivalente di Panini che compra la Bonelli in Italia o Dargaud in Francia, una di quelle news che ha rilevanza solo nel paese in cui avviene, ma che in quel paese è decisamente la notizia dell'anno. Se vi ho parlato di macro progetti in questo 2006, tante volte il riferimento era proprio a questa acquisizione, alle ore e ore passate a lavorarci sopra, e alla sua importanza strategica.

La rivelazione di questa notizia apre anche uno squarcio sul passato. Ricordate la mia misteriosa sparizione di inizio marzo? Il viaggio di cui non ho potuto scrivere nulla? Ero andato proprio in Brasile, per seguire questo progetto top secret. Ora, sollevato il velo di mistero, potrò ex post raccontarvi le tante vicende di quei giorni...

Nella foto, MML e Helcio De Carvalho, editor in chief di Panini Brasile, al teatro Panamericano di San Paolo, marzo 2006

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Sicuramente un grande colpo per la Panini. Peccato che la rilevanza di questa notizia per l'Italia e per i lettori italiani sia pari a zero.

Giovanni O. ha detto...

azz...stai diventando il Murdock dell'editoria a fumetti!!!

Anonimo ha detto...

Bel colpo, complimenti.

Nomad ha detto...

E vai. Un altro colpaccio andato a segno. Congratulazioni.